Il pecorino canestrato

Formaggio ottenuto da latte di pecora di razza gentile di Puglia, le cui origini genealogiche provengono dalla razza merino, alimentata prevalentemente con erba fresca e solo eccezionalmente con fieno o foraggio.

Il ‘re’ dei formaggi di Puglia: la produzione di questo formaggio era ed è collegata alla tradizione pastorizia della transumanza che, già dal 1400, da dicembre a maggio, collegava Puglia e Abruzzo tramite il ‘Regio Tratturo L’Aquila-Foggia’.

Il suo nome deriva da un prodotto tipico dell’artigianato di Puglia, i canestri di giunco dentro i quali viene fatto stagionare.

Tradizionalmente, il Canestrato Pugliese viene tagliato a spicchi con un coltello ‘a petto di piccione’ e così conservato in un panno di cotone umido.