Le bombette

Sono involtini di carne fresca di maiale ripieni tradizionalmente di formaggio, sale e pepe.

Diffusi in tutto il territorio della Valle d’Itria e nelle provincie di Brindisi e Taranto, sono meno note nel resto dello Stivale.

Il nome richiama la forma arrotondata e le piccole dimensioni, oltre all’effetto ‘esplosivo’ del sapore. Ne esistono molte varianti, spesso patrimonio singolo delle macellerie che le propongono come ‘bombette della casa’.

La base delle bombette è una fettina di capocollo fresco farcita con un salume stagionato (tipicamente pancetta), canestrato o caciocavallo, sale e pepe.

Perfetto e storico cibo da strada, nei chioschi vengono servite in piccole scatole di cartone infilzate da lunghi stuzzicadenti; anche se, la sera, i macellai si trasformano ‘ristoratori’ e consentendo agli avventori di scegliere la carne e consumarla seduti a tavola.

Tanta è la passione per le bombette che 15 anni fa è nata un’associazione dedicata che unisce macellai, storici, giornalisti, artisti, cittadini ‘Quelli della bombetta’ impegnati a diffondere il loro cibo preferito in giro per l’Italia.